Coltivazione del Peperone - Bio Mio

scritta BioMio
Vai ai contenuti
Coltivazione del PEPERONE
peperone1
Il peperone (pianta della famiglia delle Solanaceae originario delle Americhe) è un ortaggio molto diffuso, negli orti. Hanno diverse forme e colori, dal giallo al rosso, mentre il verde è una manifestazione acerba. Ci sono molte varietà, dal quadrato al corno, ai friggitelli, dolce che il peperoncino.
Si piantano da fine aprile e si prosegue per tutto il mese di maggio. Ha bisogno di caldo e bisogna fare attenzione a scegliere posizioni soleggiate. (16-18°C di notte e i 25-28°C di giorno).
Fra le varietà più semplici da coltivare vi sono:
. King gold Ibrido F1, quadrato a polpa verde, gialla a maturazione;
. Yolo wonder A e L, quadrati a polpa verde, rossa a maturazione;
. il Nocera Giallo e Rosso;
. Quadrato d’Asti Giallo e Rosso;
. Quadrato giallo Ideal;
. Nostrano Mantovano
. Friggitello;
. Topepo;
. Corno di toro giallo Donor;
. Nostrano Piacentino,
. Sigaretta biondo.
Richiede terreni di medio impasto, molto fertili, profondi, con una buona dotazione di calcio e ben drenati (sensibile agli stress idrici). I peperoni si raccolgono quando sono ancora acerbi, il periodo varia a seconda della varietà coltivata, ma basta vedere quando raggiungono il colore e la croccantezza tipici.
Attendere la Luna Crescente per semimare i Peperoni
tre peperoni rosso, giallo e verde
Le piante vanno messe a dimora quando le temperature saranno stabili (non inferiori ai 15 gradi), distanziate di almeno cinquanta centimetri e fornite di sostegni. Giungono a maturazione dopo circa 60 giorni dalla messa a dimora.
peperoni lucia
La pianta del peperone dolce è molto soggetta agli attacchi parassitari. I principali parassiti sono gli afidi, i tripidi, la mosca bianca, il ragnetto rosso, la tuta absoluta e le cimici. Bisogna intervenire in maniera preventiva con i macerati naturali, quali il macerato d’ortica e l’infuso d’aglio. Se le infestazioni sono già in atto, si può intervenire con la soluzione di acqua e sapone puro di Marsiglia (afidi, mosca bianca, cimici).
il Peperoncino
Esistono molte varietà di peperoncino e la sua piccantezza dipende dal contenuto di capsaicina, un composto chimico naturale presente nel frutto. Non sono particolarmente difficili da coltivare nell’orto oppure in vaso.
In cucina è un vero ingrediente per insaporire ogni tipo di ricetta.
Varietà di peperoncino più semplici da coltivare:
. Capsicum annuum: (Peperoncino di Cayenna, Jalapeño, Peperone Friggitello, peperoncino calabrese);
. Capsicum frutescens: (Peperoncino Tabasco);
. Capsicum chinense:(Peperoncino Habanero, Carolina Reaper);
. Capsicum pubescens: (Locato, Rocoto);
. Capsicum baccatum: (Aji Amarillo);
peperoncini
Per smorzare il bruciore da peperoncino, mangiare un pezzetto di pane, mentre è inutile tentare con l'acqua. Quello più piccante è il Pepper X.
Come utilizzare i peperoni in cucina
Peperoncini Piccanti Ripieni
peperoncini piccanti ripieni sott'olio1-2
Peperoncini piccanti ripieni di tonno, acciughe e capperi. Stuzzichini favolosi, golosissime da gustare, anche tutte in un boccone.
Ingredienti:
(per 2 vasetti da 1000 ml)
◗ 500 g di peperoncini tondi piccanti;
◗ 20 g di acciughe sott'olio;
◗ 100 g di tonno sott'olio sgocciolato;
◗ 20 g capperi sott'aceto;
◗ olio extravergine d'oliva q.b.
Ingredienti:
(Per la cottura dei peperoncini)
◗ 250 g di vino bianco;
◗ 250 g di aceto di vino bianco;
◗ 3 bacche di ginepro;
◗ 3 chiodi di garofano;
◗ 2 foglie di alloro;
◗ 1 cucchiao di origano;
◗ sale fino e pepe q.b.
Preparazione: 40 minuti
Difficoltà:
facile
Cottura: 3-4 minuti
Consigli: Durante la preparazione del peperoncino bisogna proteggersi le mani con un paio di guanti monouso, altrimenti si rischia l'ustione. Si conservano per circa 3 mesi. Una volta aperti è consigliabile consumarli il prima possibile.
peperoncini piccanti ripieni sott'olio1
Preparazione:
Lavate e svuotate i peperoncini, togliendo il torsolo e i semi. Sbollentateli per qualche minuto in aceto bollente, precedentemente portato ad ebollizione con l’origano, l’aglio, l’alloro e il pepe. Toglieteli dall’aceto e riponeteli ad asciugare a testa in giù su un panno di cotone, per una notte intera. Preparate il ripieno tritando finemente le acciughe, il tonno, i capperi e le olive. Riempite i peperoncini col trito e metteteli nei vasetti di vetro, con il ripieno rivolto verso l’alto; infine versate l’olio fino a ricoprirli. Si consiglia di aspettare almeno 1 mese prima di consumarli.
I peperoncini piccanti ripieni di tonno e acciughe si prepara nel periodo estivo, quando è possibile trovare i peperoncini rotondi maturi al punto giusto. Stuzzichini favolosi pronti per essere consumanti come contorno o antipasto. Si prepara in poco tempo, con pochi ingredienti e si conserva per mesi. Lo stuzzichino perfetto per tutte le occasioni.

Peperoni alla Zia Cettina
Contorno sfizioso e saporito, perfetto per accompagnare tanti secondi piatti
peperoni della zia cettina
Cottura: 30 minuti
Difficoltà: facile
Preparazione: 40 minuti
Porzioni: 4 persone
Consigli:
I peperoni si possono conservare in frigo per 2 giorni all'interno di un contenitore con chiusura ermetica.

Ingredienti:
. 2 peperoni gialli;
. 2 peperoni rossi;
. 1 acciuga;
. 1 spicchio d'aglio;
. 1/2 bicchiere di aceto;
. 4 cucchiai d'olio extravergine d'oliva;
. sale q.b.
. pepe q.b.
Preparazione:
Lavate i peperoni, rimuovete il picciolo, i semi, i filamenti bianchi ed affettateli. In una padella scaldate l'olio extravergine di oliva, aggiungete uno spicco di aglio schiacciato, l'acciuga e lasciate che quest'ultima si sciolga nell'olio formando una cremina. Appena l'aglio inizierà a dorarsi, unite i peperoni e lasciate cuocere per circa 30 minuti. Verso metà cottura, aggiungete un mezzo bicchiere di aceto. Lasciate cuocere fino a quando risulteranno molto morbidi. Prima di spegnere il fuoco, regolate di sale e pepe. Lasciate raffreddare prima di servire.
Come valuti la qualita' dei contenuti di questo sito?
icn
divider
divider footer
Grazie ^_^
Votami in Net-Parade
scritta BioMio

Created by Lucia Mereu
Torna ai contenuti