Coltivazione dell'Aglio - Bio Mio

scritta BioMio
Vai ai contenuti
Coltivazione dell'AGLIO
aglio1
L’aglio (Allium sativum) è una pianta bulbosa originaria dall’Asia. E' costituita da uno stelo di circa 40-60 cm, con foglie lunghe e strette e da un bulbo (detto testa) costituito da 6-14 spicchi d’aglio. Il fiore nasce sulla punta della pianta ed è una corona di colore bianco-rosa (sono sterili come anche i semi).
Gli spicchi sono molto utilizzati in cucina come condimento, ma è ugualmente usato anche a scopo terapeutico.
Attendere la Luna Crescente per semimare l'aglio
ovvero fra il quinto giorno prima del plenilunio
e il primo giorno successivo alla luna piena
aglio pianta
Alcune varietà di aglio in Italia:
Aglio di Caraglio;
Aglio bianco polesano;
Aglio rosso di Nubia;
Aglio di Voghiera;
Aglio di Resia;
Aglio Rosso di Proceno;
Aglione della Chiana;
Aglio rosso di Sulmona;
Aglio di Vessalico.
Si consuma crudo o cotto, fresco o secco, intero,
a fettine, tritato oppure in polvere.
Calorie e valori nutrizionali dell'aglio:
100 g di aglio contengono 41 kcal;
Acqua 80 g;
Carboidrati 8,4 g;
Calcio 14 mg;
Potassio 600 mg;
Zuccheri 8,4 g;
Fosforo 63 mg;
Proteine 0,9 g;
Grassi 0,6 g;
Colesterolo 0 g;
Fibra totale 3,1 mg;
Sodio 3 mg;
Ferro 1,5 mg;
Vitamina B1 0,14 mg;
Vitamina B2 0,02 mg;
Vitamina B3 1,30 mg;
Vitamina A 5 mg;
Vitamina C 5 mg.
aglio3
Per coltivare l'aglio, bisogna prima dividerlo in spicchi e poi piantarli in solchi non troppo profondi (5 cm circa) a uno a uno con la punta rivolta verso l'alto.
Le distanze tra i bulbilli devono essere di 30 cm tra le file e di 10 cm lungo la fila.
E’ bene non coltivare l’aglio nello stesso terreno per alcuni anni e non va mai bagnato, se non moderatamente i primi giorni e nei casi di manifesta siccità.
aglio appeso
Dopo la raccolta facciamo seccare l’aglio al sole per un paio di giorni, e poi lo si tiene appeso in luoghi freschi e ombreggiati.
Non necessita particolari cure, si adatta a quasi tutti i terreni. I bulbilli si seminano a novembre oppure a febbraio, e si raccoglierà dopo 5 – 6 mesi (quando il gambo si piega e si svuota).
Per velocizzare la crescita e avere spicchi d’aglio più grandi è bene recidere i fiori dallo stelo.
aglio4
aglio5
Malattie dell’aglio: Peronospora, Fusariosi. Ruggine, Marciume dei bulbi, Muffa bianca, Mosca dell’aglio.
Come valuti la qualita' dei contenuti di questo sito?
icn
divider
divider footer
Grazie ^_^
Votami in Net-Parade
scritta BioMio

Created by Lucia Mereu
Torna ai contenuti