Coltivazione della Lavanda - Bio Mio

scritta BioMio
Vai ai contenuti
Coltivazione della LAVANDA
donna con lavanda
La Lavanda è una pianta appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, dall'aspetto di piccole erbacee perenni, legnose, sempreverde, dalla tipica infiorescenza a spiga (fortemente aromatiche).
Ha foglie argentee, molto profumate, strette ed allungate, resistente al freddo.
Nel  giardino vengono utilizzate come siepi oppure a formare cespugli.
Proprietà terapeutiche e cosmetiche
La lavanda è conosciuta per le sue proprietà antiemetiche, antisettiche, analgesiche, battericide, vasodilatatorie, antinevralgiche, per i dolori muscolari. L'olio essenziale è il più utilizzato in profumeria. I fiori conservano a lungo il loro aroma anche se sono secchi (mettere mei sacchetti di tela nei cassetti per profumare la biancheria). -- (N.B. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico).--
panchina e lavanda
lavanda1
lavanda oli e profumi
Mazzi di lavanda
scritta Bio
scritta Mio
Le specie più diffuse sono: Lavanda angustifolia, Lavanda dentata, Lavanda lanata e Lavanda stoechas.
Il profumo della lavanda attiramo le api e le farfalle, mentre non piace alle zanzare che ne vengono infastidite.
Esposizione: sole
Rusticità: Rustica o semirustica
Terreno: Terreni ben drenati e calcarei
Colori: Blu, viola, rosa, bianco, lilla
Fioritura: Dalla fine della primavera a tutta l’estate
Altezza: 25-75 cm
Propagazione: Seme, talea
Coltura: Facile
Malattie:
E' soggetta a marciume radicale in particolare se vive in terreno mal drenato.
lavanda giardino Luci
sacchetto lavanda
Consigli:
Per favorire la crescita dei fiori, la pianta deve essere potata ogni anno al momento della raccolta dei fiori durante l’estate.
Il periodo migliore per piantare le lavande: autunno o la primavera.
Come valuti la qualita' dei contenuti di questo sito?
icn
divider
divider footer
Grazie ^_^
Votami in Net-Parade
scritta BioMio

Created by Lucia Mereu
Torna ai contenuti