Innesti delle piante arboree - Bio Mio

scritta BioMio
Vai ai contenuti
Innesti e sistemi di propagazione
delle piante arboree
Eseguire un innesto significa dare la possibilità a due porzioni di piante di unirsi tra loro, per ottenere una nuova pianta che abbia i caratteri desiderati. E' un procedimento semplice, che offre molti vantaggi per la creazione di nuove unità, che meglio si adattano a climi e suoli diversi, alla produzione di frutti più grandi e saporiti.
innesti
Le piante arboree possono essere riprodotte per via gamica (viene utilizzato il seme della pianta), e per via agamica (viene utilizzato porzioni delle stesse).
Talea:
Consiste nel prelevare un ramo, una porzione di radice, una foglia o un germoglio e metterlo alla radicazione nel terreno (barbatella).
Margotta:
Consiste della radicazione di un ramo lasciandolo attaccato alla pianta madre (Margotta area e Margotta di ceppaia).
Propaggine:
La tecnica di propagazione si basa coma la margotta (Propaggine ad archetto oppure a trincea).
Polloni radicati:
Consiste nel prelevare i polloni da una pianta e farli radicare (Manifestano una elevata capacità di produrre radici).
Micropropagazione:
Propagazione in vitro. Consiste nel prelevare una piccola porzione di tessuto della pianta che viene posta in un ambiente artificiale.
Innesto:
Consiste nell'unire due porzioni differenti delle piante per ottenere un unico individuo (innesti erbacei, innesti semilegnosi e innesti legnosi).
Nell'innesto, le parti scelte per la moltiplicazione devono essere mantenute con l'orientamento originale che avevano prima del prelevamento.
Il periodo di esecuzione dell'innesto dipende in parte dalla specie considerata, in parte dal tipo d'innesto prescelto e dall'andamento climatico stagionale.
° Da gennaio a giugno: Innesti vegetanti (si sviluppa subito);
° Da luglio a settembre: Innesti dormienti (si svilupperà nella primavera successiva).
Si possano raggruppare in due categorie fondamentali:
° Innesti a gemma: rappresentato da una gemma adeguatamente prelevata;
° Innesti a marza: Rappresentato da una porzione di ramo della varietà desiderata.
Per facilitare l'attecchimento dell'innesto, le superfici devono essere lisce, con il taglio netto e tenuti in stretto contatto, protetti dall'acqua e dall'aria.
innesti a
innesti b
innesti c
Tipi di innesti a marza:
Becco di luccio, ceppo, corona, doppio spacco inglese, a ponte, a stella, spacco, spacco apicale, spacco inglese semplice, spaccolaterale, spacco pieno, spacco vuoto, triangolo, a zeta.
Tipi di innesti a gemma:
Chip budding, doppio scudo, maiorchina, a pezza, a scudo, zufolo.

Per preparare il materiale per l'innesto, esiste una serie di attrezzi, che servono e vengono usati a seconda del tipo di innesto scelto.
La legatura deve garantire che i due bionti rimangono nella posizione in cui sono stati posti inizialmente e non deve provocare strozzature. Per legare il punto di innesto si possono adoperare la raffia naturale o sintetica, nastro di gomma o plastica, canapa, lo spago o altro materiale che si ritenga adatto.
I mastici sono indispensabili dove i tagli praticati non vengono completamente coperti. Hanno lo scopo di proteggere le ferite dalla disidratazione, dal freddo, dall'ingresso di funghi, batteri e ecc...
Le caratteristiche principali del porto innesto sono: vigore, longevità, reistenza a eventi climatici sfavorevoli, resistenza alle malattie, qualità dei frutti. produttivitò e precocità di fruttificazione.
La pianta che fornisce il nesto deve essere sana, vigoroso e con gemme ben sviluppate. Si preleva normalmente i rami più produttivi di un anno e non i succhioni.
Periodi e sistemi di innesto delle piante da frutto più diffuse:
Actinidia:
Marzo (innesto a doppio spacco o a triangolo), Maggio-Lugio (innesto a spacco inglese semplice); Agosto-Settembre (innesto alla maioechina o chip budding).
Agrumi:
Aprile-Maggio (innesto a corona o a scudo), Agosto-Settembre (innesto a scudo).
Albicocco:
Febbraio-Marzo (innesto a triangolo), Maggio-Giugno-Agosto-Settembre (innesto a scudo).
Avocado:
Aprile-Maggio/Agosto-Settembre (a scudo, a spacco inglese semplice, laterale o apicale).
Ciliegio:
Febbraio-Marzo (a triangolo e a spacco), Marzo-Aprile (a sella e a corona), Agosto-Settembre (alla maiorchina e a scudo).
Kaki:
Febbraio-Marzo (a spacco e a triangolo), Aprile-Maggio-Giugno (a becco di luccio e a scudo).
Melo:
Febbraio-Marzo-Aprile (a spacco, a triangolo, a sella e a becco di luccio), Agosto-Settembre (alla maiorchina e a scudo).
Nespolo:
Febbraio-Marzo (a spacco), Maggio-Agosto-Settembre (a spacco, a doppio spacco inglese).
Noce:
Marzo-Aprile (a spacco, a doppio spacco inglese), Maggio-Giugno-Luglio (a corona, a zufolo, a pezza), Agosto-Settembre (alla maiorchina e chip budding).
Pero:
Febbraio-Marzo (a spacco laterale, a spacco inglese, a triangolo), Aprile (a corona e a becco di luccio), Agosto-Settembre (a scudo e chip budding).
Pesco:
Febbraio-Marzo (a triangolo), Marzo-Aprile (a sella, a corona), Maggio-Giugno (a scudo), Agosto-Settembre (a scudo, alla maiorchina e chip budding).
Susino:
Febbraio-Marzo (a triangolo, a spacco, a corona), Agosto-Settembre (a scudo, alla maiorchina).
Vite:
Febbraio-Marzo (a spacco, a doppio spacco inglese), Maggio (a spacco inglese semplice), Luglio-Agosto (alla maiorchina ed a zufolo).
innesti e
innesti d
Quando il nesto è attecchito ed inizia a crescere, è opportuno affiancargli un tutore per evitarne la rottura.
I parassiti più comuni che possono provocare danni alle piante innestate, sono:  l'odio, la bolla, la ticchiolatura e la peronospora. Tra gli insetti. afidi, tignola e acari,
Come valuti la qualita' dei contenuti di questo sito?
icn
divider
divider footer
Grazie ^_^
Votami in Net-Parade
scritta BioMio

Created by Lucia Mereu
Torna ai contenuti