Antiparassitari naturali - Bio Mio

scritta BioMio
Vai ai contenuti
Antiparassitari naturali per le piante
antiparassitari1
Rimedi biologici per le piante che aiutano a combattere afidi, cocciniglie, peronospera, funghi e altre malattie.
L'insorgere di molte malattie puà avvenire per una esposizione sbagliata della pianta, per una messa a dimora troppo ravvicinata, annaffiature male somministrate, ristagni d'acqua, poca circolazione dell'aria, oppure per eccesso di concimazione.
PREPARATI ANTIPARASSITARI FAI DA TE
Con l'aiuto di uno spruzzatore si distribuiscono abbondantemente sulle foglie e sul terreno.
Sapone di marsiglia:
Per allontanare afidi, itribidi, acari, cimici e la mosca bianca.
Dosa: 10-20 gr di sapone di marsiglia in 1 litro di acqua.

Bicarbonato di sodio:
Per prevenire il mal bianco del melone, zucca, zucchino, anguria, pomodoro, peperone, cetriolo e cicorie.
Difende anche dalle muffe.

Estratto di ortica:
Contro afidi e malattie crittogamiche.
Dosa: 250 gr di foglie di ortiche macerate in 1 litro d'acqua.

Infuso di equiseto:
Contro l'oido, la peronospora e il ragnetto rosso.

Infuso di tanaceto:
Contro gli afidi.

Infuso di foglie di pomodoro:
Per tenere lontani bruchi e farfalle.

Aceto:
Per combattere afidi, cimici, cocciniglia, bruchi, l'oidio e la mosca bianca.
Dosa: 1 bicchiere di aceto in 1 litro d'acqua.

Peperoncino:
Per tenere lontane cocciniglie, acari e mosche bianche.
Dosa: Frullare 3 peperoncini in mezzo litro d'acqua.

Aglio:
Contro afidi e acari.
Dosa: 80 gr di bulbi d'aglio frullato in infusione in dieci litri di acqua bollente per circa 5 ore.
antiparassitari2
antiparassitari3
antiparassitari4
scritta Bio
scritta Mio
Parassiti animali delle piante:
antiparassitari5
antiparassitari6
antiparassitari7
antiparassitari8
Afidi: Gli afidi o pidocchi delle piante, sono una superfamiglia di insetti fitomizi. Sono minuscoli insetti, lunghi 1 mm di colore verde, giallo, grigio o nero, con o senza ali, che colonizzano i germogli delle piante. Si nutrano della linfa che assorbono pungendo i tessuti e risucchiandola.
Bruchi: Il bruco è lo stato larvale dei lepidotteri. E' caratterizzato da un corpo cilindrico di 1-1,5 cm, di colore bianco-verde e che può essere di varie tonalità. Si nutrano delle foglie delle piante.
Cavolaia: Insetto appartenente all''ordine dei Lepidotteri (Pieris nrassicae), di colore giallo acceso, con piccole macchie nere irregolari, testa nera e sul dorso sei sottilipeli bianchi. Ghiotte delle foglie dei cavoli, cavolfiori, broccoli, verza e di tutte le crucifere.
Dorifera: Insetto appartenente all'ordine dei coleotteri, di colore giallo-arancio. Le uova sono deposte nella parte inferiore delle foglie e le larve si sviluppano in 15-20 giorni. Colpiscono maggiormente la melanzana, patata, peperone e pomodoro.
Lepidotteri: Sono degli insetti a metamorfosi completa (bruco, farfalla, ninfa o crisalde). Il corpo è ricoperto da peli sottili, mentre le ali sono coperte da scaglie sovrapposte di diverse colorazioni. Gli adulti sono innocui per le piante, mentre allo stadio larvale sono divoratori di foglie e germogli.
Mosca bianca: Sono insetti che assomigliano agli afidi o a piccole falene bianche. Si riproducano sul lato inferiore delle foglie, sugli steli e sui teneri germogli. Le parti colpite, private della linfa, ingialliscono, avvizziscono e cadono.
Ragnetto rosso: Acaro polifago che attacca piante ornamentali, ortaggi e alberi da frutto (succhia la linfa). Provoca depigmentazioni e bruciature sulle foglie, causando disseccamenti e caduta. Si riproduce 8-10 volte l'anno.
Acari: Piccoli animali di 0,2-0,5 mm, giallastri o rossastri che si posizionano sotto le foglie della pianta, succhiando la linfa. Si riconoscono per la presenza di piccole macchie di colore scuro e rigonfiamenti sulle foglie.
Cocciniglie: Insetto fitofagoa a forma di scudo (0,8-6 mm), bianco, grigio-arrone. Si nutre della linfa delle piante fino al deperimento delle foglie, fiori, frutti e radici. Sono presenti per tutto l'anno.
Consigli:
Prima di eseguire i trattamento sulle piante è sempre una buona norma provare il prodotto preparato su una piccola superficie per qualche giorno e controllarne l'effetto.
Parassiti vegetali delle piante:
Peronospora
Ruggine
Muffa grigia
Oidio o mal bianco
Come valuti la qualita' dei contenuti di questo sito?
icn
divider
divider footer
Grazie ^_^
Votami in Net-Parade
scritta BioMio

Created by Lucia Mereu
Torna ai contenuti